domenica 27 agosto 2017

RECENSIONE: E allora baciami



TITOLO: E allora baciami

AUTORE: Roberto Emanuelli

EDITORE: Rizzoli

PUBBLICATO: 27/04/2017

PAGINE: 297

PREZZO: €17,50



TRAMA

L'amore, quello vero, quando arriva te ne accorgi. Ti prende dritto al cuore e alla testa, e a quel punto è già troppo tardi: il tempo, la distanza, le tempeste piccole e grandi, non c'è più niente che possa fermarlo. Ed è impossibile da dimenticare. Lo sa bene Leonardo, che l'ha sentito bruciare sulla pelle e ancora non riesce a liberarsi dai ricordi. Da quando Angela se n'è andata ha avuto tante donne, ma nessuna può sperare di prendere il suo posto. L'amore, adesso, Leonardo lo cerca nelle cose semplici: nei sorrisi soddisfatti dei clienti quando ripara le loro auto; nella musica che ascolta sulla sua Duetto d'epoca o nelle serate con gli amici di una vita. E poi c'è Laura, la figlia di diciassette anni, sempre più bella, ma anche terribilmente distante. Lei l'amore lo impara su internet, nelle parole di blogger che sanno sfiorarle il cuore come quel padre così silenzioso non potrebbe mai fare. Se sua mamma è fuggita, si dice, un motivo ci sarà pure. Già, ma quale? E come scoprirlo? La risposta gliela porterà il destino, al termine di un viaggio sorprendente, che per lei significherà trovare il coraggio di amare, per Leonardo la forza di ricominciare a farlo. Perché anche il più piccolo gesto d'amore è un miracolo, ma quel miracolo bisogna desiderarlo insieme.

RECENSIONE

Parlarvi di questo libro è in realtà molto complesso in quanto seppur molto bello, non è esattamente in linea con i miei gusti. Fatemi spiegare...
Ero parecchio curiosa in quanto non avevo mai letto nulla di questo autore (praticamente sensazionale), quindi tra emozioni varie ho intrapreso questa lettura che inizialmente mi ha coinvolta moltissimo, trattava tematiche differenti dai soliti romanzi, la storia era sorprendente e mi piaceva moltissimo. Alcune parti poi sono scese (PER I MIEI GUSTI) eccessivamente nel melenso diventando per me un pochino banali, ecco questi pezzetti erano lenti da leggere.
Vi dico la verità, non voglio parlarvi nè di Angela (una grande stronza), nè di Laura (che mi è stata antipatica per un buon 85% del libro), nè di quel gran pezzo di figo di Leo (che ho adorato già dal primo rigo), vi parlo di Zagal. Colui è un blogger gettonatissimo, con migliaia di followers, che scrive frasi melense e zuccherose (che piacciono a tutti tranne che a me), spesso mi sarebbe servita un'insulina, ovviamente si fa per ridere. Comunque, questo blogger doveva essere tra i pezzi forti del libro ma anche lui a me non è piaciuto per il 90% del libro (poi sì).
Posso dirvi che la storia è comunque molto bella (tanto tanto tanto), ma il finale è scontatissimo e ci sono rimasta malissimo!
Stavo per dimenticare, Roberto Emanuelli scrive da Dio!
Leggetelo, acquistatelo e leggetelo, per sognare un po', per essere romantiche o se già lo siete per sospirare dietro a della frasi dolci e passionali. Leggetelo per innamorarvi di un padre che lotta contro i mulini a vento pur di comprendere la figlia, perché ci sono anche uomini (seppur pochi) che si ritrovano ad essere papà e mamme, con Leo capirete ancor di più che non è semplice.
Leggetelo e fatemi sapere.
VI abbraccio
C.

4 commenti:

  1. Buongiorno, nuova follower! Complimenti per il blog, è veramente carino! Se ti va ti aspetto come lettrice fissa da me, qui la mia ultima recensione su una serie tv (fresca di giornata)
    https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2017/08/i-durrell-la-mia-famiglia-e-altri.html
    grazie!

    RispondiElimina
  2. Ciao 😊
    Proprio stasera l'autore sarà in una libreria del mio paese per presentare il libro. Sono curiosa, se mi stuzzica potrei,leggerlo 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ooooooh beata te! Salutamelo e digli che una piccolissima blogger avrebbe avuto tanta voglia di incontrarlo e fargli qualche domandina. 😂

      Elimina